Il personale della banca che chiede alle persone di parlare in una lingua particolare è un problema, afferma il ministro delle finanze

Il ministro dell’Unione per le finanze e gli affari societari Nirmala Sitharaman ha esortato le banche a nominare personale che deve parlare la lingua locale

Il ministro dell’Unione per le finanze e gli affari societari Nirmala Sitharaman ha esortato le banche a nominare personale che deve parlare la lingua locale

Venerdì il ministro dell’Unione per le finanze e gli affari aziendali Nirmala Sitharaman ha chiesto alle banche di essere più esperte del digitale e di dare priorità immediata all’utilizzo della tecnologia Web3 e dell’intelligenza artificiale (AI) nel rilevamento delle frodi e di generare segnali di allarme precoce in un evento imprevisto.

Si stava rivolgendo alla 75a assemblea generale annuale dell’Associazione delle banche indiane a Mumbai.

“Utilizzo di Web3, analisi dei dati, Intelligenza artificiale, approfondimento dei dati: tutti questi dovrebbero avere un certo coordinamento da parte dell’IBA. Fare leva su Web3 e AI dovrebbe essere una priorità immediata per le banche, soprattutto nel rilevamento delle frodi e nella generazione di segnali di allerta precoci su qualcosa non va”, ha detto.

Il ministro ha affermato che tali tecnologie apportano anche vantaggi come il rilevamento di frodi, il monitoraggio del denaro, il rilevamento di transazioni insolite e l’avviso di istituzioni finanziarie e governo in caso di modifiche sospette.

Sottolineando l’importanza della protezione informatica, ha chiesto alle banche se fossero predisposte per avere firewall adeguati. “Sei protetto contro l’hacking e gli eventi Black Swan che fanno crollare i tuoi sistemi?”

Spingendo le banche a nominare personale che deve parlare la lingua locale, ha detto: “Mostra inclusività nel tuo personale, nel modo in cui parli con i tuoi clienti. Quando hai personale che non parla la lingua regionale e che chiede ai cittadini di parlare in modo lingua particolare, hai un problema.”

“Per favore, esamina le persone che vengono assegnate alle filiali, le persone che non parlano la lingua locale non dovrebbero essere assegnate a ruoli che trattano con i clienti. Devi avere modi molto più sensati per reclutare persone”, ha aggiunto.

Ha sottolineato un incidente quando un funzionario di banca ha detto a un cliente che non capiva l’hindi.

Sottolineando la necessità di professionalità, il ministro delle Finanze ha affermato: “Mentre ci muoviamo verso una maggiore professionalità delle banche, dovremmo renderci conto della necessità che le banche si rellino da sole e raccolgano il proprio capitale.

“Nessun account fraudolento verrà lasciato senza essere portato in tribunale, i truffatori non hanno posto nel loro paese, le banche non soffriranno per i soldi portati via dai truffatori”, ha detto.

Ha inoltre sottolineato l’importanza del potenziamento tecnologico delle banche rurali regionali. “Gli RRB hanno bisogno di molta più assistenza nella digitalizzazione, le banche sponsor devono prestare maggiore attenzione agli RRB, anche nel portarli all’Account Aggregator Framework e nell’erogazione del credito agricolo”.

Il ministro delle Finanze ha detto alle banche che dovrebbero facilitare i clienti nel soddisfare le loro esigenze finanziarie, con un’energia di positività.

“Ora sei in una posizione migliore, non hai paura di prendere decisioni adesso. Voglio che tu ora dica che sei pronto per buoni affari, che siamo pronti a servirti, essere proattivi e trasmettere ai clienti che li incontrerai dove vogliono e fare affari con loro, mantenendo intatte le tue norme.

Il ministro delle finanze ha espresso soddisfazione per il fatto che le banche siano uscite dai loro problemi in tempi precedenti e siano state in grado di far valere i propri punti di forza.

Leave a Comment

Your email address will not be published.