Esperti in totale accordo sul fatto che l’errore di Jurgen Klopp potrebbe costare caro al Liverpool nella corsa al titolo PL

Le ex star dell’Inghilterra Peter Crouch e Rio Ferdinand credono che Jurgen Klopp si pentirà di aver venduto Sadio Mane quando la polvere si sarà depositata sulla stagione della Premier League.

Mane ha lasciato il club in estate dopo sei stagioni stellari ad Anfield. Il 30enne ha segnato 90 gol nella massima serie e 120 in tutte le competizioni per i Merseysiders. Ma gli è stato permesso di andarsene dopo aver chiarito le sue intenzioni e quest’estate è passato al Bayern Monaco con un affare di 32 milioni di euro.

I Reds hanno faticato in sua assenza nonostante l’inserimento di Darwin Nunez nella recente finestra. Il pareggio a reti inviolate di sabato con l’Everton nel derby del Merseyside li ha lasciati al sesto posto in classifica.

I giganti del nord-ovest hanno preso solo nove punti e vinto due partite nelle prime sei uscite. Sono sei punti di distacco dall’Arsenal in testa alla classifica e cinque dietro i campioni del Manchester City.

C’è ancora molto tempo per colmare il divario con i primi due. Ma l’ex attaccante del Liverpool Crouch sente l’attaccante del Senegal non avrebbe dovuto partire.

“Tante volte Mane ha avuto la meglio in questi giochi in cui è stretto, con le spalle al muro e gli manca”, ha detto su BT Sport. “Il senno di poi è una cosa meravigliosa, Nunez andrà bene ne sono sicuro.”

Finora il Liverpool ha segnato 15 gol in questa stagione, ma nove di questi sono arrivati ​​in una partita contro il Bournemouth.

Ferdinando preoccupato per Mane vuoto

Liverpool hanno già perso punti contro Fulham e Crystal Palace. Sono due squadre che Klopp si sarebbe aspettato di battere.

Uno scontro con l’Everton può sempre dare risultati inaspettati ma il tattico tedesco sarà rimasto deluso per un solo punto.

Hanno lottato per imporsi nell’ultimo terzo e Ferdinand ha concordato con Crouch sul motivo principale.

“Questo è un ottimo punto”, ha detto. “Quelli penetranti vanno dall’esterno all’interno per supportare il centravanti.

“Questa è una grande minaccia che non ottengono tanto o le palle non vengono giocate o non stanno correndo così tanto?

Ci sono alcune cose da sistemare, ma l’area di centrocampo è l’area critica”.

La prossima partita di campionato del Liverpool è sabato contro i Wolves. Saranno sotto pressione per consegnare la merce davanti a quello che sarà un pubblico in attesa.

Prima di allora, la Champions League prende il via quando le squadre di Klopp affronteranno il Napoli nella gara d’esordio del Gruppo A mercoledì sera.

Souness prende di mira Salah

Il Liverpool avrà bisogno delle sue grandi stelle per essere al top del suo gioco. E l’attaccante Mohamed Salah è un altro che è sembrato sotto la media nella prima parte della campagna.

L’ex centrocampista del Liverpool ed esperto di Sky Sports Graeme Souness ha avanzato una teoria sulla forma dell’egiziano. E spera che possa provocare una reazione positiva.

“Spero che non sia solo lui seduto sulla sua poltrona perché ha firmato un nuovo contratto”, ha detto. “Sto dicendo che, come tifoso del Liverpool, spero di farlo arrabbiare e dimostrare che mi sbaglio”.

LEGGI DI PIÙ: Arthur Melo: il rapporto rivela che era la quarta scelta nella lista dei ricercati di Jurgen Klopp e invece il Liverpool ha spinto al massimo per l’uomo del Chelsea

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.